Castroreale











 

Anno di fondazione: 1566
Anno di soppressione civile: 1866
Titolo: Santa Maria delle Grazie

Storia: Il convento fu fondato da P. Giammaria da Tusa, Ministro provinciale, nel dicembre del 1566, alla confluenza delle fiumare della Maddalena e di S. Giovanni, a destra della strada che portava a Barcellona. Danneggiato da una piena nel 1614 e dal terremoto del 1616, i Giurati, il 2 maggio del 1617, con atto in notar Tommaso Cocuzza, concessero ai Frati un terreno vicino alla città; il 16 dicembre successivo fu piantata la Croce. La costruzione, iniziata nel 1618, fu completata l’8 settembre 1625, ed i frati, lasciato il vecchio Convento, e si trasferirono nel nuovo. Nel corso dei secoli è stato sede di Noviziato. Con la soppressione degli Ordini religiosi del 1866, il Convento e la Chiesa passarono allo Stato, che nel dicembre del 1867, li cedette al Comune. I Frati continuarono a curare il culto della Chiesa come Rettori nominati dal Comune. Nel 1873, metà del Convento fu trasformato in Ospedale dei Poveri; l’altra metà diventava residenza del Rettore della Chiesa. La ricca Biblioteca ricca di circa 4000 volumi, nel 1885 passò parte (la più pregevole) ad uso del Ginnasio; in parte rimase abbandonata.

Arte: Altare Maggiore: Madonna degli Angeli con S. Francesco e S. Chiara; tela di S. Antonio e di S. Felice da Cantalice del 1653 di Filippo Iannelli (1621-1696); Quadro della Madonna delle Grazie; Quadro dell’Immacolata. [...]

Fonti e Bibliografia

Archivio di Stato di Messina, Corporazioni religiose soppresse – Cappuccini-Castroreale, N. 265; Bull. Cap., III, 184, 323; Lex. Cap., 372; A. BILARDO, Castroreale: cenni storici sul patrimonio culturale, Messina 1983; A. BILARDO (a cura), Il mosaico della memoria. Pittura e scultura a Barcellona tra quattrocento e seicento, Messina, 1998; BONAVENTURA DA TROINA, Breve ma certa veridica notizia, 67-69 Ms in BPCME; ANDREA DA PATERNÒ, Notizie storiche, I, XXXV-XXXVI; PL. BURRASCANO, Il Convento e i Cappuccini di Castroreale, Catania, 1890; PL. BURRASCANO, Memorie storiche ed ecclesiastiche di Castroreale, Palermo 1902; M. CASALAINA, Memorie religiose di Castroreale, Catania 1932; M. CASALAINA, Castroreale, Palermo 1910; M. CASALAINA, Castroreale. Cenno storico-descrittivo. Messina 1893; M. CASALAINA, Il Convento dei Cappuccini di Castroreale, in “La Siciliana”, SR XIII, n. 6-7 (giugno-luglio) 1930, pp. 101-105; V. CRISCUOLO (ed.), I Cappuccini e la Congregazione romana dei Regolari, VIII, 419 ss; FILIPPO DA FIRENZE, Fondazioni de’ Conventi II, 32 Ms in Archivio provinciale dei Cappuccini di Firenze; GIUSTINO DA PATTI, Cenni storici sui Conventi cappuccini della Provincia messinese. Frati, Scrittori e opere, Dattiloscritto in APCME; M. MANGANARO, Il Convento dei Cappuccini di Castroreale. Analisi storica e rilevamento per il recupero, in Quaderni dell’Istituto di disegno dell’Università di Messina, n. 5, 1989, pp. 46-68; MANGANARO Mario (a cura) Complessi religiosi nella Provincia di Messina. Rilevamenti. Messina, Sicania, 2005; MARIANO D’ALATRI (ed.), Inchiesta 1650, III, 10; G. PYRRONI-SOLLYMA, Castroreale e i suoi monumenti, Messina 1855; E. SCRIMA, Le Biblioteche claustrali della Provincia di Messina tra ‘unità’ e dispersione, Tesi di dottorato, 2014, 113-121; A. SAYA BARRESI, Un caso di “pietas” collettiva: la processione delle “varette” nel venerdì santo a Barcellona Pozzo di Gotto, Palermo, 1985.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Do il consenso